giovedì 6 marzo 2014

I Pici alla Matriciana per Quanti modi di fare e rifare


Oggi per la rubrica di Quanti modi di fare e rifare ci siamo trovati nella cucina di Silvia del blog Una Stella tra i fornelli, una  food blogger che ho avuto il piacere di conoscere personalmente e vi assicuro che è molto simpatica e gioiosa con un bellissimo sorriso aperto e gioviale!
Qui abbiamo preparato i pici, una pasta fresca a base di farina e semola, una specie di bucatini ma senza foro...gustosissimi!
Il condimento ideale è un sugo a base di aglio, da lì il nome Pici all'aglione, ma siccome sul mio blog questa ricetta è già presente (qui)... ho preferito provare a cucinarli alla Matriciana.
Un condimento sempre molto pomodoroso, ideale per questo tipo di pasta e poi tipico del Lazio, come la mamma della nostra Silvia. Ho cercato di farlo nel modo più tipico possibile, leggendo a destra e a manca...spero di non aver preso un granchio!!! Ho eliminato cipolla, aglio, vino, ho preferito il peperoncino al pepe, ma non sono riuscita a trovare il pecorino di Amatrice, personalmente ho sostituito con il Parmigiano reggiano, ma penso che con il formaggio "giusto" sarebbero stati ancora migliori!!
Grazie Silvia, è stato un vero piacere cucinare insieme a te!!!

PICI ALLA MATRICIANA
Ingredienti per 4 persone
per i pici
200g di farina 00
200g di semola
1 cucchiaio di olio evo
50ml di acqua + acqua q.b.
un pizzico di sale
per il sugo
150g di guanciale
250g di salsa di pomodoro homemade
4 cucchiai di olio evo
sale
peperoncino

pecorino o Parmigiano Reggiano

Preparare i pici:  fare la fontana con la farina e la semola, e aggiungere  l'olio.
Preparare i 50 ml di acqua tiepida in cui si scioglie il sale. Bagnare con quest'acqua la farina, e poi aggiungere tanta acqua finchè la pasta risulti morbida ma non troppo.
Far riposare coperto 30-60 minuti.
Stendere con il mattarello una sfoglia altra quasi un cm,  tagliare delle strisce, che faciliteranno la formazione dei filoncini lunghi, i nostri PICI!
Cercare di farli il più regolari possibili eanche piuttosto sottili, in quanto in cottura tendono a gonfiarsi (cotti non dovrebbero superare i 3 mm di spessore).
Posizionarli sull'asse di legno un poco distanziati per non farli attaccare, cuocerli in abbondante acqua salata, per  10 minuti.

Preparare il sugo: tagliare a listarelle o a cubetti il guanciale, scaldare l'olio e rosolare velocemente il guanciale fino ad ottenere un crosticina appena dorata, inserire il pomodoro passato. Aggiustare di sale e di peperoncino (quest'ultimo secondo i vostri gusti). Cuocere una decina di minuti, facendo attenzione alla densità del sugo, se fosse troppo liquido si può aumentare di qualche minuto, oppure al contrario se fosse troppo denso inserire un poco di acqua.

Condire: scolare i pici e saltarli in padella con il sugo, dopo averli ben condite unire il formaggio grattugiato a fuoco spento.
Servire ben caldi spolverizzati con altro formaggio.

Questa ricetta partecipa all'iniziativa Quanti modi di fare e rifare





e ricordo che il prossimo mese ci troveremo tutte nel blog di Carla Emilia del blog Un'arbanella di basilico a cucinare  la torta Pasqualina!!!
  
Coraggio, non  spaventatevi e  provate a prepararla pure voi, noi vi aspettiamo!!!!!!!

24 commenti:

  1. Non commento nemmeno... adoro i pici, vado pazza per la matriciana... 2 + 2 fa?? Spettacolare!!! Bacio!

    RispondiElimina
  2. Buonissimi i pici... e quel condimento poi non ne parliamo.. lo facciamo spesso.. al pari di quello alla gricia!!! bciotti

    RispondiElimina
  3. all'amatriciana sono una genialata!!!

    RispondiElimina
  4. l'amatriciana è un sugo che io amo moltissimo , un condimento che sa di altri tempi e epr questo adattissimoad un piatto di altri tempi come i pici.

    RispondiElimina
  5. Grazie Elena per i complimenti, speriamo di rivederci presto in qualche mega raduno :-)
    Fantastica la tua versione matriciana ;-)

    RispondiElimina
  6. Bellissimi e soprattutto squisiti!

    RispondiElimina
  7. Buoni Elena, anzi troppo buoni!!! Grazie per la pubblicità alla pasqualina ;) Bacioni

    RispondiElimina
  8. Golosissimi questi pici, complimenti!

    RispondiElimina
  9. Il tuo sugo alla matriciana è perfetto! :)

    RispondiElimina
  10. Buonissimi!! Brava Elena!!! Verrei sempre a pranzo e cena da te :-) un bacio

    RispondiElimina
  11. Buonissimi anche i tuoi! Col guanciale devono essere ottimi!

    RispondiElimina
  12. Davvero favoloso il tuo post e le tue immagini parlano da sole!!
    complimenti per il restyling del blog, il tuo header è favoloso!!!!!

    RispondiElimina
  13. Certo che questa pasta non può non andare d'accordo con un sugo così gustoso!!!
    Alla prossima!!!

    RispondiElimina
  14. Che buoni anche all'amatriciana, alla prossima!

    RispondiElimina
  15. Buongiorno carissima Elena,
    ci dispiace che il nostro commento di ieri abbia avuto dei problemi nella pubblicazione.
    Ritorniamo nuovamente da te per il profumino super invitante che si odora varcando la porta della tua bella cucina! Non abbiamo esitato un minuto ad accomodarci a tavola ed assaggiare, in compagnia, la meravigliosa, golosa versione dei Pici che hai preparato! Tanti complimenti per la tua bravura e creatività ai fornelli e un grazie affettuoso da Anna e Ornella che ti aspettano il prossimo mese da Carla Emilia per la Torta Pasqualina!
    Un abbraccio la Cuochina

    RispondiElimina
  16. Adoro i pici, da me (e da Silvia :-) ) scoperti in occasione dell'MTChallenge sui pici, per l'appunto.
    Ti confesso che preferisco la tua versione all'amatriciana, perché il sugo all'aglione non lo sopporto (ma so che è questione di gusti).

    Un abbraccio cara Elena!

    RispondiElimina
  17. All'amatriciana sono spettacolari!!!! da provare!!!! la tua versione la rifaccio subito :-)
    A presto ....

    RispondiElimina
  18. ciao Elena,
    è un piacere entrare nella tua cucina.....dei
    super pici..che devono essere troooppo buoni e
    un nuovo bellissimo look! (immagina come può piacere a noi la "r" gialla come il miele)
    Complimenti Elena e un bacio dalle 4 apine

    RispondiElimina
  19. Che gola mi fa il sugo alla matriciana lo provo anch'io !!!!
    Un bacione :-))

    RispondiElimina
  20. Elena posta il tuo baccalà, per favore, altrimenti mi sento in colpa e devo spostare il letto per dormire....

    RispondiElimina
  21. ...sarebbero piaciuti a mio marito che ama l'amatriciana.....e vado a sbirciarmi queglialtri....

    alla prossima francesca

    RispondiElimina
  22. fantastica versione! Ottima idea l'amatriciana ;-).
    La prossima volta non mancherò di essere con tutte voi e con Carla.
    Buona serata e sorrisi per te :-D

    RispondiElimina
  23. Ancora una proposta da provare! L' amatriciana ci piace un sacco e sono certa che mio marito l' apprezzerà particolarmente!
    Alla prossima!

    RispondiElimina
  24. Sono fantastici! Conditi con questo sughetto sono spettacolari! Bravissima! Un abbraccio!

    RispondiElimina

Ora che sei arrivato fin qui, lasciami un commento...
mi fanno davvero piacere, sia i complimenti sia le critiche, ma ricordati di firmare!