giovedì 2 luglio 2015

La Crescente al prosciutto per L'Italia nel piatto


Buongiorno, la rubrica L'Italia nel piatto vi presenta i rustici salati, cioè tutti quei piatti "di una volta" fatti di pochi ingredienti, ma saporiti e di sostanza!
La crescente è un piatto rustico della cucina bolognese, è una specie di focaccia saporita che può essere tagliata in svariati formati, trasformandolo negli ormai famosissimi finger food.
Può essere preparata con diversi ingredienti, dalla pancetta al prosciutto, dal gorgonzola fino al rosmarino. Un tempo utilizzava anche i "ranzett", che sono i refili del prosciutto un poco rancidi, o i ciccioli, e altre volte li si bagnava con l'acqua in cui era stato cotto il cotechino e si spargeva sulla superficie piccoli pezzetti di cotica (che risultavano dopo la cottura croccantissimi).
Personalmente ho preferito utilizzare il prosciutto crudo, e tagliato il tutto a quadrotti.
Questo formato li rende ideali per una merenda veloce,  un pic nic o anche per un aperitivo e un buffet.
La ricetta è delle mitiche Sorelle Simili ed è pubblicata sul libro "Pane e roba dolce".

Ingredienti

500g di farina
250g di acqua
50g di strutto
150g di prosciutto crudo in una sola fetta
25g di lievito di birra (io, 13g)
1 uovo
8g di sale
4g di zucchero




Sciogliere il lievito e lo zucchero in mezza dose di acqua a temperatura ambiente, bagnare la farina  e impastare continuando ad aggiungere l'acqua fino ad incordare l'impasto.

Unire poi il sale, lo strutto e il prosciutto tagliato a cubetti, impastare velocemente senza sbatterla.

Lasciare lievitare per un paio di ore.

Stendere la pasta con il mattarello  ad uno spessore di circa 1,5cm.

Pizzicare i bordi e tracciare delle losanghe sulla superficie con una lametta.

Spennellare la superficie con un uovo sbattuto (se si vuole preparare dei bocconcini, staccare le
losanghe  tra loro) e posizionare il tutto su carta forno.

Lasciare lievitare per un'altra ora.

Cuocere in forno a 200°C per 30 minuti circa, deve risultare per colorita la superficie.

Se si prepara di piccoli pezzi anche la cottura sarà più veloce (circa 15 minuti).

ecco le altre regioni....


Piemonte: La tartrà  del blog Alterkitchen

Trentino-Alto Adige: El Flam del blog A fiamma dolce

Friuli-Venezia Giulia: Sassaka con pane di segale del blog Il piccolo Artusi

Lombardia: Torta di melanzane e strachì tund del blog La Kucina di Kiara

Emilia Romagna: La Crescente al prosciutto qui

Liguria: Torta de Carlevà del blog Un'arbanella di basilico

Toscana: Porrea, torta di porri dei monaci di S. Lorenzo in Firenze del blog Acquacotta e fantasia

 Umbria: Crostata del pastore del blog 2 amiche in cucina

Abruzzo: Torta Rustica Abruzzese del blog Il mondo di Betty

Molise: Torta al formaggio molisana del blog La cucina di mamma Loredana

Lazio: Pizza coi frizzoli  del blog Beufalamode

Basilicata: Pizza rustica del blog Profumo di cannella

Puglia: Pitta di patate salentina  del blog Breakfast da Donaflor

Calabria: Fraguni 'e ricotta del blog Il Mondo di Rina


lunedì 29 giugno 2015

Succo di carota con Bimby per un'abbronzatura speciale



Buon Lunedì,

oggi si parla di bevande, salutari e deliziose...ideali per l'estate che ci attende, senza dimenticare che proprio oggi dovrebbe instaurarsi l'anticiclone e il caldo africano si impadronirà della maggior parte delle città italiane.
Ricordatevi di bere tanto, possibilmente acqua, ma anche succhi di frutta o verdura in modo da combattere la disidratazione del corpo, sempre in agguato con queste temperature.
Personalmente vi propongo un succo semplicissimo il succo di carota.
Un pieno di vitamina A e beta carotene, che vi aiuterà a migliorare la pelle in elasticità e morbidezza, e anche l'abbronzatura ne gioverà, infatti la presenza di antiossidanti fungono da protezione solare naturale e aiutano a guarire dalle scottature solari.
Ricordatevi di berlo subito, appena preparato, proprio per evitare l'ossidazione delle vitamine presenti.
E' importante anche la preparazione che deve avvenire velocemente e senza scaldare troppo le materie prime sempre per cercare di non alterare i "magici componenti", sicuramente il Bimby è il massimo per questo scopo.
Potete provare anche con altri frullatori, sicuramente ci vorrà qualche minuto in più, anche perchè consiglio di interrompere spesso l'elettrodomestico per evitare il riscaldamento del succo, provate, secondo me potrebbe funzionare comunque...




Ingredienti per 2 bicchieri

180g di carote

20g di zucchero

250ml di acqua

1/2 limone







Pelare le carote  e tagliarle a tocchetti, inserirle nel boccale con lo zucchero, l'acqua e il limone pelato al vivo, che significa togliere, oltre che la buccia anche la pellicina bianca e la pellicola esterna che ricopre ogni singolo spicchio, il tutto viene fatto con un coltellino ben affilato.

Frullare a velocità 10 per 30-40 secondi.

Filtrare in un colino in modo da eliminare tutta la fibra (ma se piace può essere bevuta, dipende se si preferisce un succo denso).

Strizzare bene la parte rimasta nel colino, schiacciando con il dorso di un cucchiaio.

Servire subito, non è molto dolce, può essere addizionato di zucchero a piacere.


ecco qualche altra idea per idratarsi al meglio...

Frullato di pesche all'amaretto di Carla Emilia del blog Un'arbanella di basilico

Frullato di fragole e crusca d'avena Bimby di Cinzia del blog Cinzia ai fornelli

Frullato di papaya e mango di Tania del blog Cucina che ti passa

sabato 27 giugno 2015

Mandorle pralinate


Oggi vi descrivo passo passo come si fanno le mandorle pralinate, sì proprio quelle che comperate alle fiere, in quei pacchettini trasparenti e che costano un occhio della testa.
Sapete che sono facilissime da fare?
Quindi non perdiamo tempo e passiamo alla ricetta...



Ingredienti

100g di mandorle sgusciate

100g di zucchero semolato

1/4 di cucchiaino di cacao amaro

1 cucchiaino di acqua




Mettere tutti gli ingredienti in una larga padella antiaderente, scaldare a fuoco basso mescolando con un cucchiaio di legno.
A poco a poco lo zucchero caramellerà e tenderà a legarsi con le mandorle, non smettere mai di mescolare, le mandorle potrebbero tostarsi troppo e bruciare.
Lo zucchero sciogliendosi si attaccherà alle mandorle e con l'azione del rimescolare si farà in modo che tutta la frutta risulti ben ricoperta.
Quando l'operazione è terminata, togliere dal fuoco la padella e scolare la mandorle su carta forno, in modo da bloccare il riscaldamento.
Lasciare raffreddare completamente prima di assaggiare (potrebbe essere pericoloso, sono caldissime).
ATTENZIONE: provocano dipendenza ;)

martedì 23 giugno 2015

Hamburger di salsiccia con bacon, maionese ai funghi e nuvole di carote e zucchine


Eccomi qui anche questo mese a giocare all'MTC, è ormai un appuntamento obbligatorio, non ci si può esimere, qui si impara davvero di tutto!
E questo mese è la volte dei panino americano, quello morbido con i semini, che ai miei tempi - allora andavano i paninari - era il cibo più figo in assoluto.
Era un classico la gita a Milano e la sosta in galleria alla catena più famosa del momento, naturalmente tutto accompagnato da patatine fritte e Coca Cola...ma che lo dico a fa!
Così quando questo  mese Arianna ha proposto questo tema ero felicissima ...all'inizio, poi leggendo  regole e dictat mi sono un po' impaurita... non ce la farò mai, troppi passaggi... il tempo è sempre tiranno per chi lavora e qui ci vuole una giornata dedicata.
Infatti ho aspettato la domenica giusta, calma piatta, casa deserta, era il momento di agire!
Manco a dirlo i panini sono buonissimi, dolci ma non troppo, morbidissimi e leggeri... mi sono attenuta alla ricetta base (qui), ma avendo aggiunto la zucca, ho dovuto eliminare un poco di latte (per mantenere l'umidità ideale) e in corso d'opera ho aggiunto un cucchiaio di farina (negli ingredienti in ricetta ne ho tenuto conto).
Con queste dosi ne sono venuti 6, di dimensioni medie, ne ho farciti 4 mentre due sono stati riposti in freezer.
Ma ora passiamo alla ricetta....



Ingredienti per 4 panini

Buns alla zucca
100g di zucca cotta a vapore
270g di farina per pizza
100ml di latte
20g di burro
1 cucchiaio di miele
10g di zucchero
5 g di sale
1 uovo
2 cucchiai di latte
semi di zucca

400g di salsiccia

Maionese ai funghi
2 tuorli
1 cucchiaio di succo di limone
1 cucchiaino di aceto bianco
1 pizzico di sale
150ml di olio di riso
 2 cucchiai di funghi
sale
pepe

3 carote
3 zucchine
 olio evo

4 fette di bacon

Nuvole di carote e zucchine
2 carote
2 zucchine
100g di farina
120g di vino bianco secco freddo
1 albume montato a neve
sale
olio per friggere


Buns alla zucca

Tagliare a pezzettoni la zucca e cuocerla a vapore (io bimby, 20 minuti  a varoma vel 1 con 1 litro di acqua a temperatura ambiente nel boccale).
Lasciare raffreddare.

Portare il latte a circa 35-38°C, sciogliere il lievito e lasciar riposare per una decina di minuti.
Setacciare la farina, formare una fontana, versare il latte poco per volta, aggiungere lo strutto, il burro a temperatura ambiente,  il sale, il miele e lo zucchero. Per ultimo inserire la zucca passata al setaccio.
Impastare fino ad ottenere un composto liscio ed omogeneo.
Coprire con della pellicola e lasciar lievitare fino al raddoppio (1-2 ore).

Prendere l'impasto,sgonfiarlo leggermente cercando di formare un rettangolo, fare le classiche pieghe (a busta: dividerlo idealmente in tre parti, sovrapporre la parte di destra al centro ed e la parte sinistra al centro, avendo così 3 piani, poi rigirare di 90° e fare gli stessi movimenti).
Lasciare lievitare circa 30 minuti.

Sgonfiare leggermente formando uno strato di circa 3cm di altezza, con un coppapasta o un bicchiere del diametro desiderato  tagliare i panini e posizionarli su una teglia ricoperta di carta forno (ne sono stati tagliati 6).
Lasciarli lievitare ancora 30 minuti.

In una ciotola sbattere l'uovo e il latte e spennellare la superficie dei panini. Cospargere di semi e infornare a 200°C per 12-14 minuti.

Maionese ai funghi

Trifolare funghi freschi (o congelati dato il periodo) con un poco di olio,  aglio e timo. Saltare in padella per una decina di minuti. Aggiustando di sale e pepe bianco
Inserire nel boccale bimby, dotato di farfalla, i tuorli, il succo di limone, l'aceto, il sale e 40ml di olio, iniziare  a emulsionare (vel 4) per 60-90 sec e nel mentre aggiungere lentamente a filo il resto dell'olio (dl foro centrale del coperchio).
Tritare i funghi e inserirli nella maionese. Assaggiare e aggiustare di sale.
Tenere in frigo fino al momento dell'utilizzo.


Preparazione bacon e verdure

Scaldare una padella e tostare le fette di  bacon fino alla formazione della crosticina, scolarle su carta assorbente.
Mondare le verdure e tagliarle a fette sottili per il lungo con una mandolina.
In un'altra padella scaldare 3-4 cucchiai di olio, e poi saltare le verdure separatamente per 4-5 minuti, dipende dallo spessore delle fette.
Scolare su carta assorbente.

Hamburger di salsiccia
Spellare la salsiccia, tritare ulteriormente con un coltello.
Formare gli hamburger su una base di carta forno (utile per poi portarli nella padella senza che si possano sformare), pressare la salsiccia in un coppapasta con un bicchiere.


Scaldare una griglia senza condimenti e quando è ben caldo posizionare gli hamburger,  e girarli spesso, in modo che non si attacchino (non schiacciare la carne, per evitare l'uscita dei succhi), la cottura avviene in circa 6-8 minuti per uno spessore di circa 3 cm (controllare con una sonda che l'interno raggiunga i 70°C).


Assemblare il panino

Tagliare il panino, farcire con uno strato di maionese, posizionare le fette di zucchine formando una specie di coccarda, poi l'hamburger di salsiccia, le carote, con le fette sempre disposte a coccarda, un poco di maionese per "sigillare" la coccarda, la fetta di bacon croccante. Spalmare un velo sottile di salsa sull'altra parte del panino e coprire il tutto.


Nuvole di carote e zucchine

Setacciare la farina e bagnarla con il vino freddo a filo mescolando con la frusta, risulterà piuttosto fluida. Mettere in frigo e attendere un'ora.
Tagliare a julienne le zucchine e le carote, salare con sale fino e far perdere l'acqua di vegetazione mettendole a riposare in uno scolapasta, attendere un'oretta.
A questo punto montare a neve l'albume, unirlo alla pastella con delicatezza per evitare di smontarlo.
Inserire in questa pastella le verdure e mescolare.
Scaldare abbondante olio in padella per fritti portandolo alla temperatura di circa 160°C e inserire a cucchiaiate il composto, rigirare e scolare su carta assorbente.
Servire subito.

Con questa proposta partecipo alla 49 esima sfida dell'MTC:


Con questa ricetta partecipo all'Abbecedario Culinario Mondiale, organizzato da Trattoria MuVarA.
Questa tappa, la M- sta per Minneapolis (USA, America) - è  ospitata da Simona del blog Briciole